La storia

Quando e perchè nasce

Nel 1975 in Toscana, come in altre regioni italiane, "l’attività criminale" di delinquenti comuni e terroristi, a volte legata tra loro, era molto intensa e preoccupava notevolmente i cittadini e le istituzioni.
22 ottobre 1975 – ore 6.50 di mattina.
In Toscana, partendo dal Commissariato di Polizia di Stato di Viareggio, si dà inizio ad una vasta operazione di Polizia Giudiziaria con la partecipazione di forze della Toscana e della Liguria.
Lo scopo era quello di ricercare e catturare dei "delinquenti" dichiaratamente terroristi e come tali, successivamente, ufficialmente riconosciuti.
Una "squadra" di poliziotti opera a QUERCETA (Lucca) in loc. Centoquindici:
circondano un casolare in parte diroccato e in parte in ricostruzione.
Improvvisamente i "terroristi" attraverso le porte, fanno partire raffiche di mitra che raggiungono i quattro poliziotti che operano in posizione più avanzata.
Tre restano immediatamente uccisi: il Brigadiere Gianni Mussi e gli Appuntati Giuseppe Lombardi e Armando Femiano; il quarto, il Maresciallo Giovambattista Crisci, riporta gravissime ferite dai colpi di mitra.
Tenta una reazione disperata cercando di sparare ai terroristi ma uno di questi spara nuovamente a bruciapelo ponendo fine al tentativo.
Crisci sopravvive: subisce quattro disperati interventi chirurgici dove gli vengono asportati parzialmente importanti organi interni tra cui il fegato.
Dopo una lunga convalescenza riprende il servizio attivo e torna a svolgere le stesse funzioni di Polizia Giudiziaria.
Lo Stato assegna ai quattro poliziotti la Medaglia d’Oro al Valor Civile.

Il maresciallo Crisci, riconosciuta successivamente la sua "reazione armata" viene insignito anche di Medaglia d’Argento al Valor Militare.
Un gruppo di sportivi versiliesi, sensibili alla tragedia consumatasi, per non dimenticare "inventano" ed organizzano una manifestazione sportiva locale nella disciplina del nuoto intitolata ai tre Caduti di Querceta.

La manifestazione è intitolata TROFEO "MUSSI – LOMBARDI – FEMIANO".

In pochi anni cresce di prestigio e nel 1982 diventa una manifestazione Internazionale.
Al grandissimo sviluppo qualitativo e quantitativo provvede un Comitato Organizzatore presieduto dal "sopravvissuto di Querceta" Giovambattista Crisci affiancato dal gruppo storico di volonterosi, attivi ed appassionati sportivi.
Alla manifestazione partecipano solitamente circa 1000 atleti appartenenti alla FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO e FEDERAZIONI straniere.
La partecipazione è sempre altamente qualificata: sono sempre presenti tutti i migliori nazionali italiani e stranieri di elevato e provato valore mondiale.

Il TROFEO è sempre oggetto di grandi attenzioni.

Annualmente si costituisce un qualificatissimo COMITATO D’ONORE al quale aderiscono tutte le massime Autorità dello Stato e dello Sport a cominciare dal Presidente della Repubblica che, per l’occasione invia un proprio premio di rappresentanza.
Gli organi di stampa danno ampi spazi alla manifestazione: la RAI Nazionale è presente ininterrottamente dal 1982 con ripresa delle fasi finali delle gare.
Nel 1996 venne costituito il Circuito Internazionale denominato "GRAND PRIX D’AUTUNNO" successivamente denominato "GRAND PRIX ARENA" e la FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO, promotrice dell’iniziativa, vi aderisce riconoscendone la validità pluriennale e la serietà organizzativa. Tale Circuito comprende il Trofeo "MUSSI – LOMBARDI – FEMIANO", il Trofeo CITTA’ DI FIRENZE" di Firenze, il Trofeo "NICO SAPIO" di Lavagna (GE) ed il Trofeo "BIANCOROSSO".
All’atto della costituzione del Circuito, al quale la Federazione concede il patrocinio ed un’attiva e fattiva collaborazione, allo scopo di un miglior funzionamento, viene costituito un Comitato di Coordinamento presieduto da:

CRISCI Giovambattista "VERSILIA NUOTO" tel-fax 0584 31633 PRESIDENTE

Il circuito Internazionale denominato GRAN PRIX ARENA cessa nell'anno 2004.
Con nuova denominazione nasce nell'anno 2005 il Circuito Internazionale GRAN PREMIO D'ITALIA il cui nuovo Comitato degli Organizzatori è sempre presieduto da:

Giovambattista CRISCI da Viareggio Presidente

Nell'anno 2008 il "Gran Premio Italia", che viene organizzato sepre sotto l'egda della Federazione Italiana Nuoto, viene costituito solamente dal 32° Trofeo Mussi Lombardi Femiano.
Gli organizzatori del il Trofeo "MUSSI – LOMBARDI – FEMIANO", pur prediligendo la partecipazione degli atleti "ASSOLUTI" italiani e stranieri, riserva una giornata di gare ad atleti italiani e stranieri delle categorie giovanili.
Dall’anno 1997 gli organizzatori, d’intesa con la dirigenza nazionale e regionale della FEDERAZIONE ITALIANA SPORT DISABILI, hanno arricchito ulteriormente la manifestazione nella prima giornata riservando gare ad atleti disabili con un loro spazio ed un loro programma.
L’iniziativa è unanimemente apprezzata.
Il motto permanente degli appassionati organizzatori è: AD MAIORA.




.: created G&G grafica :.
Indicizzazione & Copyright © 2011 G&G Grafica - A.S.D. VERSILIANUOTO Via V.Veneto, 62 Viareggio 55049 (LU) P.Iva:01583610462 Site Map

Italiano English
Privacy